Login
Consorzio Agorà Soc. Coop. Sociale - Torna alla Home page Consorzio Agorà Soc. Coop. Sociale
Feed Rss Archivio News

In evidenza:
Domiciliarità anziani e disabili
Residenza Protetta Dott. Zunino - Tiglieto
» Agorà a Bruxelles per migranti

Home > Agorà a Bruxelles per migranti

Il 2 febbraio 2018 si svolgerà a Bruxelles l'incontro "How do Social Economy Enterprises contribute to the integration of migrants?", organizzato dallo European Economic and Social Committee (CESE).

L'incontro sull'integrazione dei migranti e sul ruolo dell'imprenditoria sociale prevede la partecipazione di Giuseppe Guerini, presidente di CECOP-CICOPA Europa, la confederazione europea delle cooperative di lavoro e di servizi (con sede a Bruxelles) e della nostra Simona Binello, responsabile dell'Area Immigrazione di Agorà.

Pur operando in contesti nazionali diversi, le imprese sociali hanno definito principi comuni d'azione per quanto riguarda la protezione e l'inclusione dei vulnerabili, prevedendo un approccio proattivo nell'accoglienza dei migranti. Per questo, si attivano network e partnership per spingere, al fine di organizzare al meglio processi di integrazione complessivi, una cooperazione tra amministrazioni locali e centrali.

Per il programma dell'incontro, clicca qui

Il CESE non è un organo dell'Unione europea (UE) come gli altri: è un forum, unico nel suo genere, di consultazione, dialogo e consenso fra i rappresentanti della "società civile organizzata", che include datori di lavoro, sindacalisti, organizzazioni di categoria, organizzazioni giovanili, associazioni delle donne, rappresentanti dei consumatori, organizzazioni per la tutela dell'ambiente e così via.
Il CESE è sempre stato parte integrante dell'UE: è stato istituito dal Trattato di Roma nel 1957, con il compito di consigliare i responsabili decisionali e di garantire che tutti i cittadini potessero far sentire la loro voce nella costruzione dell'Europa.

In quasi sessant'anni, il Comitato economico e sociale europeo ha adottato migliaia di pareri per aiutare a migliorare la vita dei cittadini dell'UE: sulla protezione dei consumatori europei dai prodotti pericolosi o inadeguati, sulla parità di diritti per tutti i cittadini dell'UE e in particolare le persone più vulnerabili, sulla promozione delle buone pratiche in settori come l'ambiente e l'energia, o ancora sui principi di democrazia e libertà e sui diritti umani in tutto mondo.